PROGETTO COMPRA SUD2021-03-15T16:12:51+01:00

Dal 1993 il Movimento Neoborbonico è impegnato in una campagna di sensibilizzazione culturale all’insegna di uno slogan: “Compra Sud”. Dall’evento organizzato nel 1994 con Riccardo Pazzaglia e con centinaia di persone fino ad un primo catalogo promozionale e alle “crociate contro il panettone” a Napoli e a Milano, davanti al Duomo (1996) o con le decine di manifestazioni fino al progetto curato dalla Fondazione Il Giglio (progettocomprasud.com), la campagna è oggi più che mai importante per la difesa e la valorizzazione della cultura, delle tradizioni e dell’economia meridionale. Ogni anno il Sud acquista oltre 60 miliardi di euro in beni e servizi dal Nord. Se ogni anno un milione di meridionali spendesse 100 euro di prodotti meridionali ogni mese, in un anno le aziende del Sud incasserebbero 120 miliardi di euro… 

Il progetto continua con www.progettocomprasud.com 

Il massacro dei meridionali a Fenestrelle e altrove (dibattito su Storia in Rete)

By |Giugno 23rd, 2022|Categories: Libri dalle Due Sicilie, Primo Piano, Questione meridionale, Verità sul Risorgimento|Tags: , , , , , , , |

Articolo di De Crescenzo su "Storia in Rete" e sul [...]

La biblioteca nell’Albergo dei Poveri? Sicuro che sia utile per Napoli? I neoborbonici sul Mattino

By |Giugno 21st, 2022|Categories: Attività e attualità, Primo Piano|Tags: , |

"Con la proposta di trasferire la Biblioteca Nazionale da palazzo [...]

Il comune di Napoli contro panni spesi e palloni. Il comune di Napoli conosce e ama Napoli? La risposta dei neoborbonici

By |Giugno 16th, 2022|Categories: Primo Piano|Tags: , , , , , , , |

"Lenzole appese, panne stise, chiare spuntavano dint' a ll'ombra e [...]

“Mal trattati”, il prezioso libro-strumento di Annamaria Pisapia per i “nuovi meridionali”

By |Giugno 15th, 2022|Categories: Libri dalle Due Sicilie, Primo Piano, Questione meridionale, Storia delle Due Sicilie, Verità sul Risorgimento|Tags: , |

Annamaria Pisapia è da sempre in prima linea sul fronte [...]

Torna in cima