Promote Home2021-10-05T09:29:29+02:00
SOSTIENICI
ISCRIVITI
2706, 2022

Il Sud, l’unificazione, il federalismo e il regionalismo necessari e la storia di Rafaniello

By |Giugno 27th, 2022|

Sembra una barzelletta ma è una cosa seria, una cosa molto seria per il futuro del Sud. Un ministro del Nord convoca una riunione per cambiare le leggi del governo e partecipano un lombardo, un veneto, un piemontese, un emiliano-romagnolo, un ligure, un toscano e un friulano. Alla fine della riunione tutti sono felici e contenti e dichiarano che queste leggi sono bellissime […]

2306, 2022

Il massacro dei meridionali a Fenestrelle e altrove (dibattito su Storia in Rete)

By |Giugno 23rd, 2022|

Articolo di De Crescenzo su “Storia in Rete” e sul nuovo e “definitivo” libro del prof. Gangemi.
In questi anni è in corso un dibattito vivace e molto seguito tra un fronte “neoborbonico-revisionista” e un fronte “risorgimentalista” che segue la scia della storiografia “ufficiale” di impronta liberal-massonica-giacobina nata oltre un secolo e mezzo fa. I numeri, però, sono sempre più impietosi e significativi e […]

2106, 2022

La biblioteca nell’Albergo dei Poveri? Sicuro che sia utile per Napoli? I neoborbonici sul Mattino

By |Giugno 21st, 2022|

“Con la proposta di trasferire la Biblioteca Nazionale da palazzo Reale a palazzo Fuga il ministro Franceschini è riuscito a mettere d’accordo i tradizionalmente litigiosi napoletani: tutti uniti per dire no ad un progetto che scontenta tutti. Dai lavoratori al mondo delle associazioni passando per la politica locale e regionale ed in particolare per la consigliera del gruppo misto Marì Muscarà”…
Esattamente un anno […]

1606, 2022

Il comune di Napoli contro panni spesi e palloni. Il comune di Napoli conosce e ama Napoli? La risposta dei neoborbonici

By |Giugno 16th, 2022|

“Lenzole appese, panne stise, chiare spuntavano dint’ a ll’ombra e ncielo ciento nuvole rosse” (Giovanni Sarno). Per il Comune di Napoli (Commissione Decoro) sarà reato “stendere o appendere biancheria, panni, indumenti e simili al di fuori dei luoghi privati, nonché alle finestre, sui terrazzi e balconi prospicienti la pubblica via quando ciò provochi gocciolamento sull’area pubblica” . Nella stessa ordinanza si vorrebbero impedire […]

1506, 2022

“Mal trattati”, il prezioso libro-strumento di Annamaria Pisapia per i “nuovi meridionali”

By |Giugno 15th, 2022|

Annamaria Pisapia è da sempre in prima linea sul fronte meridionalista e l’espressione “da sempre” è più che mai vera perché (a titolo personale) la ricordo “neoborbonica” fin dai primi giorni nei quali fu fondato, con Riccardo Pazzaglia, il nostro movimento, così come la ricordo a combattere sulle varie “trincee” politiche e culturali anche in compagnia del consorte, Salvatore Argenio, dalla “trincea” del […]

1406, 2022

Convegno a Napoli su Don Placido Baccher e il 1799

By |Giugno 14th, 2022|

Convegno di studi sul Venerabile Don Placido Baccher e il 1799 a Napoli mercoledì 15 giugno alle ore 18 presso la chiesa di Santa Maria di Donnaromita in via Giovanni Paladino 50.
Interventi di Eugenio Donadoni, Vittoria Fiorelli, Gennaro De Crescenzo, Vincenzo Gallo, Andrea Zappulli e dei Monsignori Luigi Castiello e Francesco Rivieccio. Celebrazione religiosa ore 17 presso il Gesù Vecchio (adiacente alla sala) […]

Il comune di Napoli contro panni spesi e palloni. Il comune di Napoli conosce e ama Napoli? La risposta dei neoborbonici

“Lenzole appese, panne stise, chiare spuntavano dint’ a ll’ombra e ncielo ciento nuvole rosse” (Giovanni Sarno). Per il Comune di Napoli (Commissione Decoro) sarà reato […]

News in Primo Piano

Archivio delle notizie storiche e delle attività del Movimento Neoborbonico dal 1993 al 2019.

VEDI SITO VECCHIO

Ascolta l’inno del Regno delle due Sicilie

TESTO DELL’INNO

Perché Neoborbonici?

Il Movimento Neoborbonico è un movimento culturale che nasce per ricostruire la storia del Sud e con essa l’orgoglio di essere meridionali.
Le bandiere del Regno delle Due Sicilie, i gigli d’oro borbonici, le coccarde rosse dei briganti, o l’inno nazionale di Paisiello sono il supporto culturale di tutte le azioni del Movimento: potevamo definirci neogreci, neoaragonesi, ma ci siamo definiti neoborbonici perché con i Borbone, per l’ultima volta, i Meridionali sono stati un popolo amato, rispettato e temuto in tutto il mondo…

LEGGI DI PIù

I Nostri Siti Amici

Torna in cima